25.7 C
Napoli
18 Agosto 2022

Chi siamo

La crisi di Governo mette in risalto la debacle dei Cinque Stelle

Anna Adamo


Non esiste il “Governo dei Migliori”, non è mai esistito e ciò che sta accadendo in queste ore ne è la prova schiacciante. Ma, non esiste neanche il “Governo dei Peggiori”, perché siamo esseri umani e commettere errori è una cosa normale, a maggior ragione quando si tratta di “lavorare per il bene del Paese”.
Tra i “migliori e i peggiori”, però ci sono sempre coloro i quali non appartengono né all’ una, né all’altra categoria, sono semplicemente nel mezzo e portano con sé tutte le debolezze possibili. È il caso del Movimento 5 Stelle in questa situazione.

Il disastro


É inutile girarci intorno, del Movimento che diceva avrebbe aperto il Parlamento così come si aprono le scatolette di tonno, è rimasto poco più del nulla. É debole, più di quanto vogliano far credere.


É inutile girarci intorno, del Movimento che diceva avrebbe aperto il Parlamento così come si aprono le scatolette di tonno, è rimasto poco più del nulla


É questa l’ unica spiegazione che può essere data al loro no al DL Aiuti, nel cui testo passato dalla Camera al Senato sono inseriti ben diciotto emendamenti presentati proprio dai Cinque Stelle, che evidentemente non sono bastati per far si che restassero in piedi.
Poco rilevante è che facessero parte della maggioranza di Governo, perché lo strappo di Di Maio li ha fortemente segnati.
Li ha segnati fino al punto da mettere in pericolo la loro permanenza tra gli scranni di Montecitorio e costringerli, quindi, a trovare una strategia per restare esattamente lì dove sono, fino al 2023. Perché, si, nonostante l’imprevedibilità che caratterizza il mondo politico è questa la verità, i Cinque Stelle vogliono tutto, tranne andare via.
Del resto, la posta in gioco è troppo alta e non la si può di certo perdere di vista.
Dar vita ad una Crisi di Governo, è, quindi, una strategia? Può darsi! Sarà il tempo a mettere in risalto la verità.
Ora è l’incertezza a prevalere.
L’unica cosa certa è che il Movimento 5 Stelle perde pezzi e stabilità e questa crisi non è altro che la più alta manifestazione della debacle che lo vede protagonista.

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli