20.7 C
Napoli
25 Giugno 2024

Chi siamo

Via alla due giorni di laboratori nell’ambito del Cilento Festival Letteratura Ragazzi e Ragazze

Dopo gli incontri del 2 e 3 maggio scorsi, il Cilento Festival ritorna con workshop, laboratori, attività didattico-divulgative il 23 e il 24 maggio al parco urbano La Collinetta di Capaccio Scalo.

Dopo gli incontri con gli autori del Premio Strega Giovani del 2 e 3 maggio nella Biblioteca Erica, riprendono le attività dell’edizione “zero” del Cilento Festival Letteratura Ragazzi e Ragazze. «Un’edizione – spiega la direttrice artistica Anna Maria Vitale – pensata come progetto pilota che il Comune di Capaccio Paestum, insieme all’Unione dei Comuni Paestum Alto Cilento, ha voluto concepire e costruire con il coinvolgimento dell’intera comunità territoriale, rappresentata da scuole, associazioni, operatori socio-culturali», tutti partner del progetto finanziato dal CEPELL (Centro per il Libro e la Lettura) e sostenuto dalla Fondazione Bellonci e dal Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano. L’appuntamento è per giovedì 23 e venerdì 24 maggio presso il parco urbano La Collinetta a Capaccio Scalo.

Diverse le aree allestite nel parco e suddivise per attività: Area palco, Area laboratori e Area presentazione all’interno dello Spazio Erica in Biblioteca. Si parte il 23 maggio, alle ore 10.00, con i saluti dell’amministrazione comunale. A seguire, alle ore 11.00, ci sarà la presentazione del libro di Marzia Sicignano “Dove si nascondono le lacrime” (Mondadori, 2024). Alle ore 12.00, sempre presso l’Area palco, è previsto l’evento finale dedicato ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado del progetto “Inviato Bibliotecario Edizione Speciale Cilento Festival Letteratura Ragazzi e Ragazze”, ideato da Fabiola Scorziello. Diversi gli autori che incontreranno il pubblico del Festival all’interno dello Spazio Erica nell’omonima biblioteca: il 23 maggio, dalle ore 10.30, l’autore Mimmo Russo presenterà “Vi racconto una fiaba dell’altro ieri, anzi no due… O forse tre!”, percorso di animazione alla lettura dal suo libro “i bambini che volano – Fiabe dei nostri giorni” (Riccardo Edizioni). A seguire, alle ore 12.00, l’autrice Luisa Cantalupo presenta San Costabile Gentilcore – Il giglio nato a Tresino (L’Argolibro Editore). Alle ore 16.00, poi, spazio al laboratorio “La tecnica Manga”, a cura del Forum dei Giovani e della fumettista Francesca Perrone.

Fitto anche il programma del 24 maggio. L’Area palco ospiterà, dalle ore 10.00, l’evento finale del progetto “La Trasformazione della Lettura”, a cura dei volontari dell’associazione Erica Fraiese e, a seguire, l’evento finale dedicato ai bambini della scuola primaria del progetto “Inviato Bibliotecario Edizione Speciale Cilento Festival Letteratura Ragazzi e Ragazze”.

Nell’Area presentazioni, all’interno dello Spazio Erica, il 24 maggio dalle ore 10.00, Sofia Schito presenta il libro illustrato “Patapum. Un sorriso nel buio della Shoah”, con illustrazioni di Piero Schirinzi (Visione Scuola, 2024). Nel libro si analizza la figura di Marcel Marceau e del suo impegno nella Resistenza francese in aiuto dei bambini ebrei. A seguire, alle ore 11.00, ritorna l’autrice Luisa Cantalupo per presentare “San Costabile Gentilcore – Il giglio nato a Tresino” (L’Argolibro Editore). Alle ore 12.00, Giusy Puca presenta “Zac e il Merlo Indiano” (Gruppo Albatros Il Filo), con illustrazioni a cura di Sebastiana Ricchiuto. Alle ore 15.00 si terrà il laboratorio il Fumetto a cura di Antonio Mondillo e Luigi Barricelli;

Tante le attività laboratoriali, i workshop e le iniziative didattico-divulgative previste nel corso di entrambe le giornate (la prima dedicata agli istituti scolastici di I e II grado e la seconda alla scuola primaria) e distribuite in zone specifiche del festival. L’Area laboratori prevede programmi diversificati tra il 23 e il 24 maggio. In particolare, il 23 maggio alle ore 10.30 via con il laboratorio “Teatro Verso Tik Tok. Due mezzi di comunicazione a confronto”, a cura dell’associazione Ca’Pacciamm e Luca Landi. Dalle 11.00, “Libri e cinema” a cura di Mekanè produzioni. Poi, alle ore 12.00, a cura di Ariosto Gnarra, il laboratorio “Letture Sospese”. A partire dalle 15.00 Lele Luzzati e le illustrazioni del volume “Ho visto un re” di Dario Fo ed Enzo Jannacci, a cura della Cooperativa sociale Argonauta.

Il 24 maggio, dalle ore 9.30, per il secondo giorno, Lele Luzzati e le illustrazioni del volume “Ho visto un re” di Dario Fo ed Enzo Jannacci. Sempre a partire dalle 9.30, si terranno gli incontri di lettura animata dei testi “Cento Parole ed i Borghi dei Misteri di e con l’autore Gennaro Guida e con  il chitarrista Roberto Guariglia. Dalle ore 11.00, in programma il Laboratorio di lettura animata a cura dell’associazione Ca’pacciamm e, sempre a partire dalle 11.00 , “Il fumetto”, a cura di Antonio Mondillo e Luigi Barricelli. Nel pomeriggio in programma “Emozioni animali e LIS”, il laboratorio di letture sul mondo degli animali e quello delle emozioni con LIS-Lingua dei Segni italiana, a cura di Antonella Graziadei e Daniela Castelluccio. Alle 16.00 spazio a “Nati per Leggere” a cura delle volontarie del Presidio Nati per Leggere Campania di Capaccio Paestum rivolto a bambini e bambine da 0 a 6 anni.

Non solo libri ma anche cinema. Il festival compie tale viaggio anche grazie alla proiezione dei corti cinematografici di School Movie Cinedù, la rassegna cinematografica per gli istituti scolastici ideata da Enza Ruggiero che vede protagonisti nell’Area palco, a partire dalle ore 17.00 del 24 maggio, i bambini della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado. 

L’area del festival ospiterà, infine, anche zone ristoro con street food ed uno street fest con artisti e intrattenitori.

Articoli correlati

Ultimi Articoli