18.8 C
Napoli
22 Maggio 2024

Chi siamo

Ecco l’intesa tra la Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino

Il 17 aprile 2024 si è svolto con successo presso l’Università di Salerno il Convegno dal titolo “Empatia e Scienze Sociali: la Scuola Empatica e il Premio Internazionale Cilento Poesia” organizzato dal Dipartimento di Studi Politici e Sociali/diSPS.
Alla base dell’incontro un protocollo d’intesa tra la Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino, il Dipartimento diSPS dell’Università di Salerno e il Centro Contemporaneo delle Arti per lo sviluppo e il conseguimento di progetti condivisi.
Accolti dal Direttore di Dipartimento, Gennaro Iorio, e da numerosi studenti dell’Ateneo salernitano che hanno partecipato con grande entusiasmo all’incontro accademico, sono intervenuti il Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, Raffaella Bonaudo, la professoressa del diSPS, Katia Ballacchino, il Funzionario responsabile del Settore Demoetnoantrologico della Soprintendenza, Rosa Maria Vitola, l’ideatore della Scuola Empatica e del Premio Cilento Poesia, Menotti Lerro, Vincenzo Auriemma dell’Università di Salerno.
“Importante la convenzione di collaborazione, ha precisa la prof.ssa Katia Ballacchino, siglata tra le due Istituzioni, Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino e Dipartimento diSPS dell’Università di Salerno, che guardano a progetti di ampio raggio come in questo caso che si problematizza il tema dell’empatia, un tema importante sia per le scienze sociologiche che antropologiche come oggi gli studiosi hanno messo in rilievo, ma anche progetti riguardanti l’antropologia nel discorso legato alla metodologia della ricerca etnografica”
“Grande interesse da parte degli studiosi e degli studenti dell’Università di Salerno, ha sottolineato il Funzionario della Soprintendenza Rosa Maria Vitola, per il progetto culturale che pone al centro dei suoi interessi la relazione empatica attraverso le arti e la loro interdisciplinarità, e che, partendo dal Cilento, coinvolge l’intero territorio nazionale e ora anche mondiale con il Premio Internazionale Cilento Poesia e il Movimento Empatico”.
“La giornata è stata entusiasmante, ha dichiarato il prof. Menotti. Abbiamo ripercorso la genesi e lo sviluppo del Movimento Empatico e del Premio Internazionale Cilento Poesia. Un ‘emozione tornare dopo tanti anni nella mia amata Università con le idee ben chiare su quanto andremo ora a costruire. Grazie a Katia Ballacchino, a Rosa Maria Vitola, agli empatici Soprintendente Raffaella Bonaudo e Direttore di Dipartimento Gennaro Iorio, al ricercatore Vincenzo Auriemma. Felice, infine, della presenza della ex docente Elena Paruolo”.

Articoli correlati

Ultimi Articoli