25.5 C
Napoli
22 Luglio 2024

Chi siamo

La Crui pronta alla guerra con gli Atenei telematici

“Sento che le richieste degli atenei online di non mettersi in regola trovano una grande ascolto in Parlamento e nel governo. E allora chiedo che ascoltino anche noi che vogliamo ribadire il ruolo delle università come volano di cultura e innovazione. Le regole devono valere per tutti. I criteri elaborati dall’Anvur, l’agenzia di valutazione che accredita gli atenei, servono a mantenere la qualità del nostro sistema universitario e ad adeguarci agli standard europei. Non è pensabile che valgano soltanto per alcuni”. Lo spiega al Corriere della Sera la presidente della CRUI Giovanna Iannantuoni, rettrice dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca. “A nome delle 85 università che come presidente della Conferenza dei rettori rappresento ci aspettiamo che ci sia da parte della politica un senso di correttezza verso i giovani”, dice riguardo l’emendamento della Lega al Milleproroghe per rimandare di un anno l’adeguamento degli atenei telematici ai criteri di qualità delle università tradizionali: “Seguiamo logiche differenti: noi abbiamo a cuore il benessere della comunità e la qualità della didattica e della ricerca, i fondi che hanno comperato le piattaforme online seguono anche logiche di profitto” conclude Iannantuoni. 

Articoli correlati

Ultimi Articoli