11.9 C
Napoli
4 Febbraio 2023

Chi siamo

Zest torna nei digital store con “R&B” il nuovo singolo in feat con Liner

Di Anna Adamo

Classe 1998, Riccardo Frunzio, in arte Zest, inizia a scrivere i primi testi a soli sedici anni. Fin da subito si è fatto apprezzare per la versatilità e la maturità autorale, infatti pochi anni dopo è diventato open act di brillanti firme del rap- game italiano come Gionny Scandal, Lortex, Sac1 e Sercho. 

“Ho iniziato a fare musica un po’ per gioco, con il passare del tempo ho capito che quest’ultima potesse darmi ciò che non avevo nella vita reale. Avevo pochissimi amici, quindi ho visto la musica come un modo per sfogarmi e dire la mia su determinati argomenti. Tutto è partito così, da autodidatta, poi ho frequentato corsi di canto, chitarra per perfezionarmi”. 

Offline, il suo primo singolo è uscito nel 2021, seguito solo pochi mesi dopo da “R&B”, una release in collaborazione con Liner, un’altra giovane promessa del panorama musicale italiano. 

Il brano segna la svolta artistica di Zest, perché mette in luce la sua elettricità e fonde energicamente le sonorità Soul/R’n’B dei grandi nomi della Black Music del passato ad un immaginario musicale più attuale, capace di catturare il pubblico di ogni età.

La musica in alcuni casi può davvero salvare, ma soprattutto dar vita a nuove amicizie tra ragazzi ambiziosi e desiderosi di realizzare i propri sogni. Una cosa per niente scontata in questo periodo di pandemia in cui la distanza funge da protagonista e i social sono, per alcuni aspetti, l’ unico modo per sentire più vicino chi non possiamo avere accanto. O almeno, è così per la maggior parte delle persone, ma non per Zest, che i social ha deciso di disattivarli proprio durante il primo lockdown.

“Durante il primo lockdown ho capito che avrei potuto utilizzare il tempo trascorso in casa per ritrovare me stesso e pensare alla strada giusta da intraprendere da un punto di vista musicale, così ho deciso di disattivare i social. Questi ultimi, soprattutto per noi artisti emergenti sono davvero importanti, ma se non li si usano con uno scopo che sia comunicativo, di scambio di idee, per sentire più vicino chi è lontano, o come vetrina per far conoscere le proprie passioni e attitudini, possono risultare nocivi”, ha dichiarato senza battere ciglio.

Quanto dichiarato dal giovane artista permette di capire che a volte, per ritrovarsi, è necessario perdersi. E lui, dopo essersi perso, ha saputo ritrovarsi nel migliore dei modi possibili, ossia facendo ciò che più ama.

“R&B” è il primo singolo che apre la porta al mio progetto totalmente Rythm and Blues e include tutti ragazzi che sognano un futuro in campo artistico.

“Questo brano per me rappresenta la rinascita. È good vibes dopo un periodo straziante per il nostro paese e il mondo intero. La mia musica e i miei testi sono lontani da tematiche come armi, droga e violenza. Credo che in un momento come questo, ma anche in altre occasioni, la musica debba dare la giusta carica per ripartire e realizzare i propri sogni. 

Non sono contro i talent show, perché ritengo siano utili per far arrivare al successo in breve tempo. Il problema, poi, consiste nel riuscire a mantenere questo successo e restare sul panorama musicale anche dopo aver partecipato ad un talent, la difficoltà risiede tutta in questo punto”.

Quelle di Zest sono parole di chi è riuscito a crearsi dal nulla, credendo in se stesso quando in lui non credeva nessuno. 

È un ragazzo che ce l’ha fatta e vuole trasmettere attraverso i suoi brani positività, facendo capire che rialzarsi dopo una caduta è possibile, infatti con “R&B spera di essere un esempio per chiunque abbia un obiettivo nella vita.

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli