11.4 C
Napoli
4 Febbraio 2023

Chi siamo

L’inutile tortura ad una persona perbene. Assolto Ferrandino, colpevoli certi magistrati

L’assoluzione è ormai definitiva. Una inutile tortura per una brava persona. E’ stata confermata l’irrevocabilità della sentenza con cui la Corte d’Appello aveva confermato l’assoluzione per Giosi Ferrandino (lo stesso vale per Silvano Arcamone) ex sindaco del Comune di Ischia, in relazione alla accusa di corruzione.

L’europarlamentare del Pd si è affidato ai social. Per ricordare la vicenda, con i suoi aspetti drammatici, per alimentare dibattito in un Paese che diventa giustizialista con troppa disinvoltura, che non smette di ‘tifare’ per le Procure militanti.

Molti anni, molta sofferenza. Dura, per alcuni aspetti indimenticabile. Un trauma che mi porterò sempre dietro” scrive.

“Le misure cautelari, le offese, le dita puntate. Un accanimento giudiziario assurdo. Ed una valanga di fango che – ricorda – si abbatté non solo su di me, ma sulla mia famiglia, la mia amministrazione, il mio partito, il partito democratico. Oggi l’ultima tappa di un percorso durato anni. Sentenza passata in giudicato dopo due assoluzioni “perché il fatto non sussiste” nel primo e nel secondo grado di giudizio. All’epoca la vicenda finì in prima su tutti i giornali, andò in tv, ci dedicarono ore ed ore di parole. Ed ovviamente furono parole di condanna. Io non ho mai creduto in un errore giudiziario ed anche per questo ho insistito per andare fino in fondo, nonostante le proposte che mi furono avanzate per chiuderla velocemente”.

“Oggi la giustizia ha ristabilito la verità, restituendomi l’integrità. So che non ne parlerà nessuno, giornali o tv. E allora lo faccio io con un semplice post. E lo dedico a me, alla mia famiglia, ai miei figli e a quelle persone che, da allora fino ad oggi, non hanno mai smesso di starmi vicine e di credere in me” conclude.

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli