11.5 C
Napoli
4 Febbraio 2023

Chi siamo

No Mara, la Meloni ha le carte in regola

I numeri raccontano che la Meloni ha le carte in regola per ambire a Palazzo Chigi. Sono i numeri, è la democrazia se non ci saranno altri ‘colpi’ di Palazzo.

E se sono comprensibili i malumori dei salotti chic e di certi poteri non si capisce la diffidenza del Ministro Carfagna. Una collega, una donna che ha sempre dimostrato grande interesse a tutto quello che si muove nell’universo femminile. “E’ un bravissimo capo di un partito di opposizione, un altro conto e’ essere il capo di un governo. La storia ci insegna che far bene un ruolo non sia sinonimo di far bene sempre anche l’altro. Non ho nessun pregiudizio comunque”. Così ha detto la ministra per il Sud, Mara Carfagna, nel corso di un forum con il direttore de La Stampa, Massimo Giannini, sull’ipotesi di vedere Giorgia Meloni candidata a Palazzo Chigi per il centrodestra. 

Cara Mara, Giorgia Meloni viene da lontano. Ha conosciuto la militanza, quella vera, i Congressi. Ha fatto il Ministro e rigenerato un partito tenendo la barra diritta. Sempre e quando gli opinionisti gli consigliavano di smarcarsi dalla destra perché il campo era ‘occupato da Salvini’. Lei non ci ha pensato. 

Ha rischiato ma ha messo in circolo idee e coerenza e non ha subito il fascino di quelli che a destra si legittimano volendo piacere alla sinistra.

Se i numeri continueranno ad essere questi si giocherà la possibilità. Dovrà solo, come ha auspicato alcune settimane fa Ernesto Galli della Loggia, aprirsi a nuove personalità, coinvolgere energie. Intercettare percorsi e sensibilità diverse. E l’operazione avrà successo quanto più la Meloni riuscirà a difendere la propria identità. 

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli