7.5 C
Napoli
31 Gennaio 2023

Chi siamo

La follia di un Paese che vuole ripartire discutendo di licenziamenti

Il tira e molla sui licenziamenti ha trovato una parziale intesa. E nel Governo delle grandi intese sono tutti d’accordo.

In sintonia la sinistra, che gioca di rimessa, con le destre che dimenticano che la ricetta per ripartire e’ intervenire sulle tasse. 

Dal 1 luglio, si è deciso, lo sblocco dei licenziamenti per l’industria manifatturiera ed edilizia con l’eccezione per il tessile e i settori ad esso collegati (calzaturiero, moda). E’ quanto prevede il decreto approvato in Consiglio dei ministri. Per questi ultimi settori è prevista un’ulteriore proroga fino al 31 ottobre del divieto di licenziare e l’erogazione di ulteriori settimane di cassa Covid, gratuita. 

Garantite, almeno questo, ulteriori 13 settimane di cassa straordinaria per tutte le imprese che non hanno più a disposizione strumenti di integrazione salariale, senza contributi a carico del datore di lavoro, fino al 31 dicembre 2021. 

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli