8.9 C
Napoli
27 Gennaio 2023

Chi siamo

Serse Cosmi: “Spalletti/De Laurentiis? Mi aspetto scintille”

Una breve ma intensa esperienza sulla panchina del Crotone appena terminata e tante aspettative per un futuro in Italia ma anche all’estero.

Serse Cosmi, in procinto di partire per la sua estate a Formentera, dove è pronto a mettere in scena il suo hobby preferito di deejay, ha così commentato la stagione calcistica appena terminata e quella che verrà soffermandosi anche sull’andamento della squadra di Aurelio De Laurentiis e dell’arrivo di Luciano Spalletti a Napoli.

“E’ stata una stagione parziale ma ottima per quanto riguarda il mio lavoro. Tornavo in serie A dopo diverso tempo e c’era molta curiosità di capire quale potesse essere il mio ruolo in questa categoria. Devo dire che sono molto soddisfatto di quello che abbiamo fatto in tre mesi in una situazione ampiamente compromessa ma noi abbiamo messo in campo tutto quello che era nelle nostre possibilità se non di più.

Il mio obiettivo per il futuro è quello di ripartire all’estero dove ne avrò la possibilità sia in Italia che.”

Successivamente, Cosmi è passato a parlare del Napoli, soffermandosi sulla sua idea di rapporto De Laurentiis/Spalletti e su quelle che potrebbero essere le mosse di mercato.

“Il Napoli negli ultimi 10 anni ha avuto continuità e prestigio, le formazioni sono state sempre ben allestite ed altamente competitive.

Nell’ultima stagione Rino Gattuso ha fatto un ottimo lavoro ora però con l’esperienza che porterà Spalletti credo che si possa ambire davvero a fare il grande salto di qualità, vincendo qualcosa di prestigioso.

Come sarà il connubio Spalletti/De Laurentiis? sono curioso anche io.

Entrambi rappresentano personaggi con caratteri scoppiettanti e forti; potrebbe succedere che tra i due scattino scintille ma secondo la mia esperienza (anche nel rapporto con avuto con Gaucci a Perugia )  non escluso che possa nascere una sinergia ideale.

Anche io quando arrivai a Perugia da debuttante mi sono scontrato preconcetti che parlavo di un idillio impossibile tra me e Gaucci sotto l’aspetto calcistico ed umano, poi invece in quattro anni è venuto fuori qualcosa di straordinario.”

Immancabile, in chiusura, un consiglio per la prossima sessione di calciomercato.

“Credo davvero che tra le scelte più giuste che possa fare il Napoli per rinforzare la rosa sia quella di riprendere Ounas. L’ho avuto con me a Crotone e posso garantirvi, dopo aver allenato Miccoli, Iaquinta, Di Natale, Cuadrado e Muriel, che non ha nulla da invidiare a questi giocatori. Deve certamente lavorare di più per quanto riguarda il carattere, che gli è mancato in un grande club come Napoli e che va gestito, ma per quanto riguarda le qualità fisiche e tecniche non è inferire a nessuno, è tra i migliori giocatori che io abbia mai allenato e può far bene in qualunque squadra del nostro campionato.”

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli