18.8 C
Napoli
22 Maggio 2024

Chi siamo

Tommasetti: “Sul Ruggi tutto da rifare”

“Come previsto per il nuovo Ruggi bisognerà ripartire daccapo”. Lo dice Aurelio Tommasetti, consigliere regionale della Campania della Lega, in merito alle ultime notizie sulla gara d’appalto per il progetto dell’ospedale che sostituirà la struttura di San Leonardo. “I giudici del Consiglio di Stato -dice – hanno respinto il ricorso del Consorzio che si era aggiudicato la prima gara. Viene così confermata la decisione del Tar che aveva accolto le motivazioni del secondo classificato, annullando il bando indetto della Regione Campania. La stessa Regione che nel frattempo ha indetto un’altra gara, dal cui esito dipenderà l’assegnazione dei lavori”. QUna vera e propria odissea” che, sottolinea il consigliere regionale, “farà slittare di molto la realizzazione della grande opera”. “Non mi stancherò mai di ricordare che nel 2018 il presidente De Luca aveva assicurato l’apertura del nuovo ospedale “entro i primi mesi del 2023″. Invece siamo ancora fermi al punto di partenza e le responsabilità sono evidenti. Sul primo bando di gara pesavano errori ammessi dagli stessi uffici regionali che lo rendevano vulnerabile ai ricorsi, e così è stato. Infatti l’intervento fu inizialmente assegnato al raggruppamento guidato dalla società di costruzioni Eteria, per poi fare marcia indietro e attribuire il primo posto in graduatoria al Consorzio Sis. Da quel momento l’appalto è piombato nel caos che vediamo tuttora”.

“Le prospettive – conclude – non sono delle migliori: tutto da rifare. Il presidente della Regione auspicava “tempi cinesi” ma ovviamente a smentirlo sono i giudici. Il problema come al solito è a monte. Prima di vedere questo faraonico nuovo ospedale ne passerà di acqua sotto i ponti”.

Articoli correlati

Ultimi Articoli