13.6 C
Napoli
26 Febbraio 2024

Chi siamo

Niente falso “nueve”: Inzaghi inventa il “falso calciatore”. Salernitana ancora sconfitta

Si può discutere per ore ed ore, ragionare di approcci, di moduli, di schemi, di tattiche e pure la Salernitana ha fatto bene anche stasera, ma quando ti presenti in campo costantemente in inferiorità numerica, perché scegli di schierare ancora Simy al centro dell’attacco, qualunque ragionamento, qualunque analisi, diventa stucchevole e quasi irritante. Perché la Salernitana esce sconfitta anche contro la Roma praticamente senza subire un tiro in porta, dopo vere gestito senza affanni la partita per tutti i novanta minuti, creando costantemente situazioni di superiorità numerica, offrendo una lettura diversa rispetto al solito, fatta di una difesa più bassa per far alzare la linea difensiva giallorossa ed attaccarla poi alle spalle in profondità con giocate rapide e precise. Tutto giusto, tutto bello, tutto corretto: ma poi sei costretto a fare i conti con Simy. Un calciatore osceno, inutile nell’economia della manovra figuriamoci in quella della fase di realizzazione. Non uno stop, ne un passaggio, utopia vederlo calciare in porta. Se si era paventata l’ipotesi del falso “nueve”, Inzaghi, colpevole a questo punto, é riuscito ad andare oltre inventandosi il “falso calciatore”. Cosi, non si va da nessuna parte. O la Salernitana recupera Dia ed ingaggia un suo sostituto degno di farsi chiamare attaccante, oppure d’ora in avanti sarà solo una lenta agonia che porterà la Salernitana in serie B.

Articoli correlati

Ultimi Articoli