8.5 C
Napoli
24 Aprile 2024

Chi siamo

La Armeni: “Schlein capolista sarebbe una scelta incoerente”

“Se ti presenti in quel modo in 5 circoscrizioni, significa che hai accettato l’identità dell’avversario. Non funziona così”. Lo spiega Ritanna Armeni, giornalista e scrittrice, in riferimento all’idea della segretaria dem Elly Schlein di candidarsi in tutte le circoscrizioni alle europee, in un’intervista al QN. La premier Giorgia Meloni “fonda la propria politica sulla figura dell’uomo e la donna forte, che ha fatto carriera nel partito, si definisce underdog, diventata premier, continua a voler essere la prima e comandare. Da questo punto di vista è assolutamente coerente, anche rispetto al proprio elettorato – prosegue la scrittrice – Schlein la capisco meno. Usa sempre la parola ‘insieme’ nel proprio vocabolario. Le scelte politiche dovrebbero essere coerenti all’immagine che si vuol dare di sé. Invece sembra volersi ritagliare un ruolo di protagonista assoluta. Anche a scapito di un aspetto fondamentale della strategia, che riguarda il modo in cui il Pd si pone rispetto alle donne”. La segretaria capolista unica “compromette le loro possibilità di accesso in conseguenza della norma sulle preferenze alternate per genere. Per un partito che ha fatto della quote rosa una questione identitaria è un colpo piuttosto duro – conclude – Di fatto lede un principio fondamentale, che viene derubricato alla prima elezione importante”.

Articoli correlati

Ultimi Articoli