15.2 C
Napoli
25 Febbraio 2024

Chi siamo

Cirielli: “Il candidato alle regionali? Tocca a noi”

“Il centrodestra sara’ unito” ed “e’ chiaro che questa e’ una regione, per forza di cose, che sara’ espressione di Fratelli d’Italia”. Lo dice il viceministro degli Esteri ed esponente di FdI, Edmondo Cirielli, a margine del congresso provinciale del partito di Salerno, parlando delle prossime elezioni regionali in Campania. “Lo dico – spiega – perche’, per le regioni in campo gia’ in mano a Forza Italia e a Lega, quando hanno rapporti di forza diversi, Fratelli d’Italia dovrebbe rivendicarle, non lo facciamo. Quindi, e’ logico che un minimo di compensazione ci sara’ con le regioni che non hanno un ‘governatore’ uscente di centrodestra che, certamente, saranno appannaggio di Fratelli d’Italia”. “Fratelli d’Italia – aggiunge – non ha la pretesa di mettere la bandierina, certo abbiamo uomini di partito, a cominciare da chi parla, dal ministro Sangiuliano, Antonio Iannone, ma ne potremmo trovare anche altri, che sono sicuramente di partito e capaci di governare. Ma, su questo, siamo molto aperti con gli alleati di centrodestra, anche per trovare nomi di area di centrodestra, con un beneplacito di FdI, che non siano proprio una bandierina”. Ai cronisti che gli chiedono se sia disponibile per la candidatura alla presidenza della Regione, Cirielli risponde che “e’ giusto che io continui a fare il viceministro degli Esteri. Anzi, mi auguro di farlo anche per i prossimi cinque anni. E lo stesso farebbe anche Sangiuliano. Pero’, se fosse necessario per l’unita’ complessiva del partito lo faremo. Pero’, noi dobbiamo lavorare con gli alleati per cercare di individuare una figura anche non di partito, che possa avere l’obiettivo chiaro di governare bene la Campania dopo questi dieci anni di sfascio di De Luca”.

Articoli correlati

Ultimi Articoli