32.8 C
Napoli
21 Giugno 2024

Chi siamo

Calcio, verso la seconda giornata di Champions League

 Il Manchester City ko, come il Manchester United; Bayern e Psg bloccate sul pari, mentre Arsenal, Napoli e Inter calano il poker e il Real Madrid si accontenta di un tris. Risultati contrastanti preparano la seconda giornata di Champions, con Guardiola, Sarri e tanti altri tecnici che si lamentano per il calendario forsennato. Ma lo spettacolo deve continuare e presenta sfide suggestive come Lipsia- Manchester City, Porto-Barcellona e Newcastle-Psg. Lo show riguarda anche le italiane che vibrano per l’attesa di Napoli-Real Madrid, Inter-Benfica e Dortmund-Milan. Ostacoli più ambientali che tecnici, oltre alla crisi di risultati, per la Lazio in casa del Celtic. In Europa League esame severo per l’Atalanta a Lisbona contro lo Sporting mentre la Roma convalescente cerca il secondo successo ospitando il Servette. In Conference l’ottima Fiorentina riceve un nome storico del calcio d’altri tempi, il Ferencvaros. Dopo sette vittorie di fila, sull’onda di una serie ininterrotta di titoli, il Manchester City in quattro giorni esce dalla Coppa di Lega col Newcastle e cade in casa dei Wolves. Nulla di drammatico, vista l’assenza di De Bruyne e Stones, ma servono i gol di Haaland nella sfida in casa del Lipsia. In ballo c’è la supremazia nel gruppo G. I tedeschi, che riescono a sopperire alle assenze di Dani Olmo e Werner coi gol e la classe di Xavi Simons e Openda, vorranno soprattutto vendicarsi del 7-0 del marzo scorso. Suggestivo scontro tra le prime anche nel gruppo H. Il Barcellona di Xavi, che si bea delle fresche giocate di Gavi e Yamal, dell’esperienza di Gundogan e Lewandowski, della vena ritrovata di Cancelo e Joao Felix, ha voglia di mettere in difficoltà una vecchia volpe della Champions come il Porto di Conceicao. Tempi duri per il Manchester United di Ten Haag: dopo il ko col Bayern è affondato anche in Premier ed è decimo con la metà dei punti degli odiati cugini del City. Obiettivo è battere il Galatasaray di Icardi per ripartire alla caccia del Bayern che, nonostante il pari col Lipsia, dovrebbe imporsi facilmente a Copenaghen. C’è tanta Italia protagonista nella seconda giornata di Champions. Il Napoli ritrovato di Garcia, che sfodera la coppia Osimhen-Kvara tornata alla forma dell’anno scorso, fa gli esami in casa col Real Madrid dell’ex Ancelotti che presenta un Bellingham da applausi (sei gol in otto gare) autore sabato di una rete e di un assist straordinario. L’Union Berlino di Bonucci cerca di uscire dalla crisi (cinque ko di fila) ospitando il Braga. Emozioni assicurate nel gruppo F: il Milan, che Pioli è riuscito a risollevare dopo la scoppola nel derby, prova a svegliarsi anche in Champions dopo il modesto pari col Newcastle. I rossoneri di Leao, Giroud e Pulisic, che hanno testato con eccellenti risultati i numerosi acquisti, cercano gloria in casa del Dortmund, in evidente regressione dopo la partenza di Bellingham e lo choc dello scudetto perso all’ultima giornata. Il Newcastle di Tonali è tornato competitivo dopo un inizio complicato e ora prova a fermare la corazzata Psg che Luis Enrique fa fatica a rimettere in carreggiata dopo le partenze di tanti big. L’Inter del ‘Toro’ scatenato (4 gol di Lautaro in 27′ col Lecce) è pronta e misurarsi con i tradizionali avversari del Benfica che non possono permettersi passi falsi dopo il ko col Salisburgo. Squadra di veterani (Di Maria, Otamendi e l’ex Joao Mario), il club portoghese sembra avere poche chance contro l’Inter che Inzaghi ha portato a un alto rendimento dosando il turnover. Equilibrio tra Salisburgo e Real Sociedad, che ha stravinto il derby basco con l’Athletic. Dopo il rocambolesco pari con l’Atletico l’alterna Lazio di Sarri, che continua a prendersela un po’ con tutti, spera di conquistare punti qualificazione in casa del Celtic che in Scozia non ha rivali, come sempre. L’Atletico di Simeone è favorito contro il Feyenoord, finora da solo in resta al gruppo E. Nel Gruppo B corsa solitaria dello spettacolare Arsenal di Arteta che prova a involarsi in casa del Lens mentre c’è equilibrio tra Psv e Siviglia. In Europa League l’Atalanta, che recrimina per le occasioni sprecate contro la Juve, ha il compito più duro in casa dello Sporting Lisbona, che guida il suo campionato precedendo Benfica e Porto. La Roma, dopo il liberatorio successo sul Frosinone, che allenta la tensione ma non risolve i problemi in campionato, torna all’Olimpico per affrontare il Servette. Nelle altre gare il Liverpool vuole sbollire la sua ira (dopo l’1-2 col Tottenham con un errore del var ammesso dagli arbitri) ricevendo l’Union Gilloise. Promettono spettacolo Friburgo-West Ham e la sfida italiana tra il Marsiglia di Gattuso (che ha cominciato con una sconfitta col Monaco) e il Brighton di De Zerbi (che ha subito un traumatico 6-1 dall’Aston Villa di Zaniolo). In Conference League, dopo la partenza lenta col Genk, la Fiorentina si affida a Nico Gonzalez per trovare i tre punti con gli ungheresi del Ferencvaros. 

Articoli correlati

Ultimi Articoli