18.9 C
Napoli
17 Aprile 2024

Chi siamo

Al Parlamento europeo è ‘rosa’ la Presidenza

di Marianna Ianniello

La nuova Presidente del Parlamento europeo è Roberta Metsola, candidata del Ppe (Partito Popolare Europeo). Nata nel 1979, è la più giovane presidente nell’Assemblea di Strasburgo e terza donna nella storia a ricoprire tale incarico.

Eletta al primo turno con 458 voti, in modalità ibrida a causa del Covid, l’eurodeputata afferma che l’obiettivo principale è raccogliere le eredità che ha lasciato David Sassoli, ex Presidente, combattente per l’Europa e per il Parlamento. Promette che farà del suo meglio per lavorare per questo Parlamento e per tutti i cittadini europei.

Nel discorso ribadisce che non si devono temere le riforme, poiché la seconda metà del mandato rappresenta l’opportunità di rendere il Parlamento più efficiente, partendo dalle funzioni di rappresentanza dell’elettorato e, dunque, legiferare con il diritto di iniziativa.

Nell’intervento non ha omesso di toccare argomenti di grande attualità, nonché di notevole importanza, come la lotta al cambiamento climatico, l’immigrazione, la digitalizzazione, l’uguaglianza e la giustizia sociale, sottolineando come la lotta per la vera uguaglianza deve andare oltre l’apparenza, lasciando intatto tutto ciò che si fa.

L’Italia risponde a tale notizia con le parole del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che in un messaggio inviato alla presidente, le porge le più sincere congratulazioni, gli auguri di un sereno compleanno e di grande successo nello svolgimento dell’altro incarico che le è stato affidato. Ribadisce di essere certo che, sotto la sua guida, il Parlamento continuerà ad adoperarsi affinché i più alti ideali comuni trovino concrete e sostanziali applicazioni al servizio dei cittadini dell’UE. Le congratulazioni giungono anche dal Coordinatore nazionale di Forza Italia, nonché Vicepresidente del Partito Popolare Europeo, Antonio Tajani, che in un post su Twitter dichiara che l’Europa ha bisogno di una donna, ma soprattutto di una grande amica dell’Italia, che con le sue qualità saprà lavorare con determinazione affinché i cittadini e le istituzioni siano ancora più vicini.

In ultimo, sono nove i Vicepresidenti eletti al primo turno dalla Plenaria di Strasburgo: tra questi spicca la figura dell’eurodeputata del PD Pina Picerno, arrivata seconda per numero di preferenze, con voti 527.

Articoli correlati

Ultimi Articoli