7.5 C
Napoli
31 Gennaio 2023

Chi siamo

Scuola: che bello il sapore della libertà

di Luca Mazzeo

Dopo mesi di sofferenza e di sequestro della libertà si torna a vedere la luce.
È emozionante rivedere adolescenti e bambini che sorridono, chiacchierano con i compagni, pur se con distanziamento e mascherina.
Come evidenziato in più momenti, i contatti umani, mediante una parola un gesto sono alla base di qualunque rinascita.
In questi tempi ove la solitudine a prevalso su tutti noi, hanno fatto passare soltanto un messaggio falso sui giovani descrivendoli come irresponsabili, senza porsi il problema delle conseguenze che tale affermazione potesse produrre.
Va ribadito che l adolescenza è una tappa fondamentale ove la libertà  non deve essere un obiettivo da raggiungere, ma un diritto  da garantire.
I dati che dobbiamo tener sempre presente che nell’ultimo anno la devianza giovanile a subito un incremento dell‘oltre 80%.
Codesto aumento deriva da una mancata esplicitazione della psiche. 
 Il nostro cervello è composto da tre porte ove è determinante saper trovare la chiave universale per poterle mettere insieme:
Coscienza
 Incoscienza
Consapevolezza delle azioni
 
 
Attraverso la coscienza si ha la modulazione delle azioni, con l’incoscienza si ha la consapevolezza dell’errore, con il binomio Coscienza-Incoscienza si ha consapevolezza dei propri mezzi.
Se questo trittico, soprattutto se non per volontà proprie, bensì degli altri si rischia l’insorgere di fenomeni incontrollabili come:
Aumento di utilizzo di droghe: perché i giovani avvertono l’esigenza di catapultarsi mentalmente in un mondo nuovo, che gli consenta attimi di evasione(ciò che la realtà attualmente nega). Aumento di comportamenti autolesionistici: i medesimi riconducibili a stati d’animo precari derivanti da rabbia repressa inesplosa.
Considerevole calo di legami affettivi (amicizia amore, etc) con annesse sintomatologie (depressione, panico, incertezza, trascuratezza).
 
Intendiamo concludere il nostro articolo nuovamente in versi,
 un abbraccio è il pasto che alimenta l’amore, il silenzio e la lama che squarcia il cuore, l’allegria reduce le distanze, la tristezza alimenta il buio.
Nessuno è padrone dei sogni, ma sono i sogni padroni del futuro, padroni della speranza.
Auguriamo a tutti i ragazzi buon ritorno a scuola e un buon ritorno alla vita.
 
Ps. Una riflessione ed obbligo: il governo sta occupandosi dell’estensione del green pass, scelta sicuramente condivisibile, al fine di condurre all’immunità di gregge, ma stia attento a non creare un società schiava di un sistema mediatico che ogni istante fa leva sulla paura.
La gioventù è la prima fermata di ogni treno, se  la perdi non esiste nessun biglietto di ritorno.  Riflettiamoci.

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli