11.9 C
Napoli
4 Febbraio 2023

Chi siamo

L’Italia verso la semifinale, parla Barella

Ventiquattro anni compiuti a febbraio, uno Scudetto cucito sul petto in questa stagione e contro il Belgio è arrivato anche il suo sesto sigillo in maglia azzurra, il primo in questo Europeo. Nicolò Barella è ormai un punto fermo nello scacchiere tattico del Ct Mancini, in quel centrocampo italiano così tanto apprezzato anche fuori dai confini nazionali: “È bello ricevere così tanti complimenti- sottolinea Barella nella consueta conferenza stampa tenuta al Media Centre di Coverciano- perché a centrocampo svolgiamo un lavoro importante per la squadra, ma come abbiamo già evidenziato altre volte, la vera forza di questa Italia è il gruppo”. La maturità sul terreno di gioco del centrocampista dell’Inter è evidente e ha radici lontane (“Mi sono sempre piaciute le responsabilità, fin da quando ho iniziato a giocare”) e due giorni fa a Monaco di Baviera la sua rete ha aperto il confronto dei Quarti di finale contro il Belgio: “Segnare è sempre emozionante, e farlo all’Europeo è ancora più bello. L’atmosfera al termine della gara era però surreale: difficile pensare di non poter festeggiare per un risultato così prestigioso, ma quello che è successo a Spinazzola, il migliore di noi fino a questo momento, ci ha toccato. Lukaku? Con lui ho vissuto due stagioni che ci hanno visto crescere come calciatori e come amici, e sono sicuro che in futuro potrà togliersi altre soddisfazioni”.

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli