7.7 C
Napoli
7 Febbraio 2023

Chi siamo

De Laurentiis ne ha per… Mario Draghi

“Siamo tutti in rosso grazie al Covid, troviamo una soluzione caro Draghi. Perché tu che sei un uomo che dell’economia (riferendosi al presidente del Consiglio Mario Draghi, ndr) e hai tutta la mia stima e credibilità assoluta per tutti gli italiani, ti disinteressi allo sporto nazionale numero uno?”. Lo ha detto Aurelio De Laurentiis, presidente della Ssc Napoli, durante la conferenza stampa che si sta tenendo in un albergo a Roma. “Non hai forse considerato che qui in Italia il calcio ha una valenza economica molto importante – aggiunge il patron azzurro – però guarda caso per colpa del Covid siamo sotto di 1,5 miliardi che pesano, ma non mi sembra che il governo italiano si sia messo una mano sulla coscienza e abbia detto ‘bene togliamo lacci e lacciuoli e diciamo stop al burocratese tipico della Fgic, apriamo le porte all’innovazione, cerchiamo di verificare come sanare i bilanci di tutti in rosso, come se fossero un fatto di pura vergogna”, rimarca De Laurentiis.

Suo campionato appena trascorso e sull’arrivo di Luciano Spalletti il numero uno azzurra ha invece detto:“Rimproverare qualcuno è la strada più corta e meno efficace, perché una volta che rompi qualche cosa i cocci se li riaggiusti si vedono sempre. È stato un anno e mezzo improprio con il Covid e senza la presenza del 12esimo uomo in campo, le partite sembravano quasi giocate in un acquario, con questa impetuosa presenza fonica delle voci degli allenatori quasi stordenti. L’ultima partita è stata una grande delusione, io sono andato negli spogliatoi a fine primo tempo, per suonare la grande cassa e mi ha fatto molto piacere il gol segnato, mi ha quasi rilassato, non mi ha fatto altrettanto piacere il pareggio.
Spalletti ha sempre avuto la mia considerazione e stima, lui era gia’ sotto contratto con lo Zenit e mi venne a trovare ma poi virammo su altri. Ho sempre avuto una grande considerazione in lui, lo trovo giusto per il Napoli perche’ secondo me sa allenare le squadre molto bene. Quando abbiamo giocato contro di lui non e’ mai stato semplice. Basta vedere come ha saputo gestire situazioni all’Inter e alla Roma, dove la mancanza di societa’ non metteva in chiaro situazioni di spogliatoio, se l’e’ cavata molto bene”

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli