11.3 C
Napoli
20 Aprile 2024

Chi siamo

De Magistris insiste con la rivoluzione. Maresca e Manfredi? Vecchia politica

“L’unica discontinuità vera, può piacere o no, l’abbiamo rappresentata noi in questi anni. Il resto, Maresca o Manfredi, non è discontinuità”. Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris sulle prossime elezioni amministrative di Napoli.

“Maresca sarebbe discontinuità dall’amministrazione comunale uscente e, in parte, anche da quelle precedenti, ma attorno ha tutta la vecchia politica. Non mi sembra una proposta nuova, è venuta completamente meno quell’idea di civismo avanzata da persone che gli sono attorno, perché di civismo forse c’è solo la sua candidatura ma attorno è vecchia politica”. 

Su Manfredi, invece, aggiunge “è quello in assoluto meno titolato a poter parlare di discontinuità, perché parliamo della vecchia politica che lasciò Napoli con i rifiuti al primo piano, in più caricando su un carro presumibilmente vincente, ma su questo io ho molte perplessità, persone che fino a qualche giorno fa dicevano peste e corna del Partito Democratico e di De Luca. Spiace che Manfredi abbia un po’ anche lui prestato l’autorevolezza della sua precedente funzione a un accrocchio di politica dal compromesso morale e di vecchia politica. Le offerte, per quanto mi riguarda, sono assolutamente non entusiasmanti”.

Articoli correlati

Ultimi Articoli