33.2 C
Napoli
25 Luglio 2024

Chi siamo

Campania Dih – Rete Confindustria e Salerno Pulita, l’AI per innovare ancora la raccolta 

Parte la collaborazione fra il Campania Dih – Rete Confindustria e Salerno Pulita.

Nell’ottica delle attività dell’Edih Pride l’incontro con Salerno Pulita, la società del Comune di Salerno che si occupa dello spazzamento e della raccolta differenziata per il comune capoluogo. 

𝐄𝐝𝐨𝐚𝐫𝐝𝐨 𝐈𝐦𝐩𝐞𝐫𝐢𝐚𝐥𝐞, Ceo del Campania Dih- Rete Confindustria e Coordinatore Polo Regionale per l’Innovazione Digitale Evoluta, ha consegnato oggi, mercoledì 10 luglio l’attestato EDIH PRIDE ed illustrato alcuni progetti sui quali è possibile la collaborazione. L’incontro alla presenza dell’amministratore unico di Salerno Pulita, Vincenzo Bennet e dell’assessore all’Ambiente del Comune di Salerno, Massimiliano Natella. 

“Siamo consapevoli delle ricadute positive che ogni innovazione digitale può avere e aperti alle opportunità suggerite dalle azioni di ricerca e sviluppo” ha dichiarato Vincenzo Bennet.

“Oltre all’attestazione, abbiamo avviato con il polo regionale per l’innovazione digitale evoluta un confronto operativo su alcune questioni per le quali ipotesi di transizione al digitale e di industria 5.0 potrebbero rappresentare una soluzione migliorativa” ha aggiunto Massimiliano 

Natella. “Il Campania Dih, con i suoi progetti con il partenariato robusto che caratterizza l’intuizione, è una eccellenza. Con loro – ha detto l’assessore – bisogna rafforzare la collaborazione”. 

“Felici di questa collaborazione con Salerno Pulita, che ha un qualificato management, e della presenza del Comune di Salerno” ha sottolineato Edaordo Imperiale.

“Il Polo Pride, che è uno dei 13 European Digital Innovation Hub riconosciuti dell’Ue, mette a disposizione di aziende private e delle aziende di public utilities – ha aggiunto – dei servizi di assesment digitale, di test before invest, cioè sperimentazione di tecnologie, corsi di formazione, assistenza tecnica per intercettare finanziamenti e anche altre opportunità come programmi di open innovation”.

Il compito di PRIDE è quello di assicurare la transizione digitale delle imprese attraverso l’adozione delle tecnologie digitali avanzate: Intelligenza Artificiale, Calcolo ad Alte Prestazioni, Sicurezza Informatica. 

“I nostri servizi, la collaborazione con Salerno Pulita sono certo rappresenteranno una opportunità per i cittadini. E’questo l’obiettivo di fondo: governare le tecnologie per assicurare servizi smart”.

L’attestato certifica che le aziende hanno beneficiato del servizio TSCD – Tecnology Audit and Concept Development Service e che alle stesse è stato consegnato il Progetto di Trasformazione Digitale preparato dal team del partenariato che anima PRIDE.

Il Campania Digital Innovation Hub – Rete Confindustria Scarl, è capofila del progetto. Gli altri partner di PRIDE sono il Consorzio “Meditech – Mediterranean Competence Center 4 Innovation”, il Cerict – Centro Regionale di Competenza nell’ICT, e l’ICAR- Istituto di Calcolo e Reti ad Alte Prestazioni del Cnr.

E’stato, durante l’incontro, identificato un intervento basato sull’intelligenza artificiale e sulla computer vision, che offre la possibilità di automatizzare il monitoraggio delle strade pulite, consentendo agli operatori addetti alle pulizie di certificare rapidamente lo stato di pulizia delle strade stesse. 

È stato inoltre proposto l’utilizzo della piattaforma MoNet, nata per interagire con ulteriori ecosistemi esterni, per consentire un’evoluzione delle dashboard di analisi del contesto e di supporto alle decisioni.

Il Campania Digital Innovation Hub – Rete Confindustria Scarl è una società consortile costituita dalle Associazioni Territoriali Campane di Confindustria (Unione Industriali Napoli, Confindustria Avellino, Confindustria Benevento, Confindustria Caserta, Confindustria Salerno) e dall’ANCE Campania e ha come soci: Tim, WindTre e NetGroup.

Articoli correlati

Ultimi Articoli