33.2 C
Napoli
25 Luglio 2024

Chi siamo

La Campania dice NO alla Autonomia

Parte dalla Campania il No alla autonomia. Trentasei voti a favore, nove contrari (del centrodestra) e un sostenuto (Raffaele Maria Pisacane di Azione-Per): con questi numeri il Consiglio regionale della Campania ha dato il via libera alla proposta di referendum abrogativo della legge sull’autonomia differenziata. La votazione è arrivata al termine di un dibattito durato oltre tre ore e chiuso dall’intervento del presidente della Regione Campania. De Luca ha rivolto un appello alle “forze importanti anche nel Nord che credono all’unità d’Italia in termini sinceri” per “riflettere in maniera pacata, per ragionare su alcuni dati di fatto che si presentano in maniera preoccupante ed eliminare le cose che non vanno che sono tante”. “Noi parliamo non del nome del Sud cialtrone che non ha a cuore i bilanci – ha detto – ma semplicemente del nome del rigore finanziario e della trasparenza. Su questa base chiediamo la riapertura di un ragionamento serio per evitare di accentuare barriere che davvero non hanno senso in un mondo contemporaneo. È possibile lavorare insieme, Nord e Sud, le forze dinamiche di Nord e Sud, senza complicarci la vita con operazioni ideologiche e in qualche caso sbagliate”. Il nodo centrale è di questioni come la scuola, la sanità, i trasporti, trovando un’apertura da parte del centro destra. “Se vogliamo sgomberare il campo dai sospetti decidiamo la stessa quota per tutti i cittadini dal Nord alla Sicilia e di avere lo stesso numero di medici ed infermieri per tutte le Regioni. Se è una battaglia seria per l’efficienza dobbiamo combattere ad armi pari » ha aggiunto De Luca.

Articoli correlati

Ultimi Articoli