33.2 C
Napoli
25 Luglio 2024

Chi siamo

Bonaccini: “Le forze riformiste e progressiste unite battono la destra”

“Se le forze riformiste e progressiste sono capaci di unirsi, sono la maggioranza e battono la destra”. Così Stefano Bonaccini. presidente uscente della Regione Emilia-Romagna ed europarlamentare, sul voto in Francia, in un’intervista al Corriere della Sera.

“Il Pd continui – dice – lungo la strada che ha imboccato in questi mesi e che ha portato a una crescita di consensi, a partire dall’ottimo risultato delle Europee e alle vittorie in tantissimi capoluoghi e comuni al voto”.

Per il futuro eurodeputato,”un conto è essere contro la destra, un altro alternativi alla destra, questa è la vera sfida per il Pd e per una coalizione di centrosinistra che abbia una idea di Paese e voglia di presentarsi la prossima volta agli elettori come affidabile, dunque vincente”. Secondo Bonaccini “in Italia, numeri alla mano, l’alternativa al centrodestra va costruita sulla base di un programma chiaro di tutte le forze alternative a questo governo, che fa molti annunci e poco altro, oltre a occupare tutti gli spazi istituzionali con una logica di potere”. Rispetto ad una eventuale candidatura del ministro Raffaele Fitto a commissario europeo, per Bonaccini “il problema non è Fitto, un ministro con cui abbiamo collaborato in modo proficuo pur da posizioni diverse, ma l’isolamento al quale Giorgia Meloni sta condannando l’Italia: aveva chiesto il voto degli italiani, dicendo che avremmo contato di più in Europa, ma la realtà è che non stiamo toccando palla nelle decisioni più importanti”.

Articoli correlati

Ultimi Articoli