14.6 C
Napoli
5 Dicembre 2022

Chi siamo

Il 23 novembre dell’80 tremava la terra in Irpinia, per non dimenticare. L’iniziativa

Non si dimentica il 23 novembre del 1980. La terra tremò alle 19:34, colpita l’Irpinia, l’intera Campania.

Furono 90 secondi che segnarono la storia dei posti.

L’iniziativa 

La Sezione Irpinia dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) apre al pubblico le sue porte in occasione dell’anniversario del disastroso terremoto che la sera del 23 novembre 1980 sconvolse il territorio campano e lucano. 

L’evento, rivolto alla cittadinanza e agli studenti delle scuole primarie e secondarie, ha l’obiettivo di accrescere la consapevolezza dei visitatori sul rischio sismico e sulle buone pratiche utili a ridurlo. 

Ecco gli appuntamenti: 

Percorso divulgativo | SOTTO I NOSTRI PIEDI. LA SCIENZA INCONTRA LA CITTADINANZA 

23 e 24 novembre 2022 | 10:00 – 19:00 

Il percorso divulgativo vedrà i ricercatori dell’INGV accompagnare studenti e grande pubblico in un viaggio nell’universo dei terremoti e dei vulcani con pannelli informativi, exhibit interattivi e giochi volti a fornire strumenti utili ad aumentare la percezione del rischio sismico e vulcanico. 

Presentazione del libro e talk | SOTTO I NOSTRI PIEDI. STORIE DI TERREMOTI, SCIENZIATI E CIARLATANI 

25 novembre 2022 | 10:30 – 19:00 

Presentazione della riedizione del libro “Sotto i nostri piedi. Storie di terremoti, scienziati e ciarlatani” scritto dal sismologo INGV Alessandro Amato. 

I cittadini avranno l’opportunità di sottoporre le loro curiosità a ricercatori, tecnici e tecnologi dell’Istituto in un momento di dialogo e di confronto per conoscere meglio i terremoti, aumentare la percezione del rischio sismico e acquisire gli strumenti utili alla sua riduzione. 

Sarà possibile seguire la diretta streaming della presentazione del volume sul canale YouTube INGVeventi. 

Situata a Grottaminarda, in provincia di Avellino, la Sezione Irpinia dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) nasce nel 2002 come distaccamento e punto di riferimento dell’Ingv per la ricerca sismologica e l’ingegneria sismica in un territorio, quello dell’Irpinia, più volte colpito da forti terremoti, come quello del 23 novembre 1980. La sezione apre al pubblico le sue porte in occasione dell’anniversario del disastroso TERREMOTO sconvolse il territorio campano e lucano. L’evento, rivolto alla cittadinanza e agli studenti delle scuole primarie e secondarie, ha l’obiettivo di accrescere la consapevolezza dei visitatori sul rischio sismico e sulle buone pratiche utili a ridurlo. Previsto oggi e domani, dalle 10 alle 19, il percorso divulgativo “Sotto i nostri piedi. la scienza incontra la cittadinanza” che vede i ricercatori dell’INGV accompagnare studenti e grande pubblico in un viaggio nell’universo dei terremoti e dei vulcani con pannelli informativi, exhibit interattivi e giochi volti a fornire strumenti utili ad aumentare la percezione del rischio sismico e vulcanico. Venerdì, dalle 10,30, si tiene un talk in occasione della presentazione della riedizione del libro “Sotto i nostri piedi. Storie di terremoti, scienziati e ciarlatani” scritto dal sismologo INGV Alessandro Amato. I cittadini avranno l’opportunità di sottoporre le loro curiosità a ricercatori, tecnici e tecnologi dell’Istituto in un momento di dialogo e di confronto per conoscere meglio i terremoti, aumentare la percezione del rischio sismico e acquisire gli strumenti utili alla sua riduzione. Sarà possibile seguire la diretta streaming della presentazione del volume sul canale YouTube INGVeventi.

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli