16.6 C
Napoli
3 Dicembre 2022

Chi siamo

Prostituzione? Luce sui siti che annunciano. Chiudere o legalizzare

E’il tempo di superare le ipocrisie. La prostituzione in Italia è tollerata, organizzata. Continuare a far finta di nulla è ipocrisia.

La prostituzione in Italia non è reato, il favoreggiamento si. Il reato si realizza col trarre una qualsiasi utilità dall’attività sessuale della prostituta e richiede il dolo specifico, ossia la cosciente volontà del colpevole di trarre vantaggio economico dalla prostituzione.

E’il tempo di intervenire contro quanti aiutano ad organizzare incontri, contro quanti fanno da tramite fra clienti e prostitute o avere il coraggio di avviare un processo di regolamentazione legislativa del fenomeno. In questa direzione la riapertura delle case chiuse non può essere tabù.

Quello che non può essere tollerato, perché l’ipocrisia non deve appartenere allo Stato, è il far finta di nulla.

I fatti di Roma di questi giorni, con la uccisone di tre donne, impongono una operazione verità e trasparenza. E’ troppo facile organizzare incontri, è inconcepibile che qualcuno lucri sulla pelle delle ragazze, è folle non controllare il fenomeno. 

E’il caso, allora, di chiarire la posizione di quei siti che, in maniera diretta o indiretta, aiutano l’incontro, che ‘spalleggiano’ la prostituzione. E’ il caso di capire chi guadagna. 

E’il caso di accendere un riflettore, allora, su ‘bakecaincontrii.com’. Un sito (di Neottolemo LDA, con sede in Rua 31 de Janeiro, 3°E, 9050-401 Funchal, Madeira, Portugal che “offre ai propri Utenti …un servizio di pubblicazione e consultazione di annunci e inserzioni per adulti (di seguito, gli “Annunci”) ecce cc).

Un sito per maggiorenni al quale basta accedere con un semplice click e senza particolari verifiche. Negli annunci ‘massaggi’ e vere e proprie prestazioni sessuali. Dalla ‘pioggia dorata’, ai rapporti anali, dai baci su tutto il corpo alle idee sulle posizioni. 

Non e’ il solo sito. Sicuramente fra i più diretti ma non il solo. Ci si può imbattere in annunci particolari su bakeca.it, in quelli più espliciti su https://incontriamoci.xxx/incontri-roma, https://megaescort.info, https://www.escorta.com, https://www.moscarossa.biz, https://www.sexyguidaitalia.com, https://www.ilmercatone.com, ancora su puntotrans.

Poi addirittura quelli che, come https://www.escort-advisor.com, danno la geolocalizzazione. 

E’il caso di accendere un riflettore. Per proteggere le ragazze, per capire quale è il meccanismo economico che anima i siti. Per avere la forza di chiudere o di avviare una fase nuova nella disciplina della prostituzione.

Cosi non può andare avanti.

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli