14.6 C
Napoli
5 Dicembre 2022

Chi siamo

La realtà economica che cambia 

di Angelo Giubileo 

La sensazione è che il mondo intero non si sia più fermato in attesa dei risultati delle elezioni di mid term statunitensi. E che stavolta altre notizie e fatti di cronaca abbiano anche preso il sopravvento. Non parliamo soltanto di ciò che è accaduto in Italia, e in particolare con la questione migranti, la più recente scadenza del piano di finanziamento del PNRR da parte dell’Ue e la nota di aggiornamento al Def.

In tutta Europa, le stesse questioni migratoria ed economica hanno nel frattempo, come si suol dire, tenuto banco. Ma la questione che ha pesato e pesa più di tutte, quasi ovunque e a partire dagli Usa, ora in aperta competizione con la Cina, è stata ed è la questione economica. Questione che negli USA ha portato al voto una percentuale complessivamente alta di elettori, così come non si vedeva da tempo.

“It is the economy, stupid!”. Tradotto: alla fine è l’economia che conta! Fu questo lo slogan diventato famoso con cui l’allora quasi sconosciuto governatore dello stato dell’Arkansas, Bill Clinton, conquistò nel 1992 la carica di presidente degli USA. 

A distanza di trent’anni esatti, negli USA e in gran parte del mondo sembra allora che un ciclo, di natura prevalentemente economico, volga al termine. Così che tocchi alla politica fare di necessità virtù. 

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli