30 C
Napoli
8 Agosto 2022

Chi siamo

Tajani: ”A lavoro sul programma per una Italia riformista” 

“Ci aspettano mesi duri da settembre e l’Italia ha 3 questioni fondamentali da affrontare: autosufficienza energetica e alimentare, caro carburante e taglio delle tasse. Stiamo gia’ lavorando ad un grande programma per l’Italia intorno al quale costruire un governo di centrodestra, stabile e duraturo. Il 25 settembre vogliamo vincere le elezioni e scrivere una nuova pagina di un’Italia liberale, atlantista, europeista, garantista e riformista. Forza Italia!”. Lo scrive sulla sua pagina Facebook Antonio Tajani, coordinatore nazionale di Forza Italia. “Abbiamo prima fatto opposizione ai governi giallo-verde e giallo-rosso. Poi con grande senso di responsabilita’ – prosegue Tajani – abbiamo partecipato ad un governo di emergenza nazionale nato dalla straordinaria intuizione del Presidente BERLUSCONI. Abbiamo messo da parte l’interesse del partito in favore di quello dell’Italia. Abbiamo scritto noi il piano vaccinale che sta portando il Paese fuori dalla pandemia. Abbiamo fatto in modo che l’Europa dell’austerita’ diventasse quella della solidarieta’, contribuendo come grande forza politica europeista alla stesura di un recovery plan che restera’ nella storia dell’economia. Abbiamo salvato di nuovo le case degli italiani dalla sinistra che voleva tassarle, ci siamo battuti per approvare in Parlamento le riforme di giustizia, fisco e burocrazia nonostante gli attacchi strumentali di una sinistra miope, troppo impegnata a cavalcare temi divisivi e ideologici come lo ius scholae. I 5stelle, forgiati dal Pd, hanno umiliato per 5 anni il Parlamento, minando la credibilita’ dell’Italia soprattutto all’estero. Hanno ucciso il mercato del lavoro favorendo comportamenti illeciti con il reddito di cittadinanza. Soldi dei contribuenti spesi per favorire il lavoro nero che quando saremo al governo il prossimo autunno utilizzeremo finalmente per ridurre il cuneo fiscale e creare nuovi posti di lavoro per contrastare la crescente disoccupazione giovanile. L’esperienza del governo Draghi e la fine anticipata di questa legislatura e’ una loro chiara responsabilita’ che pagheranno di fronte al giudizio dei cittadini”, conclude.

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli