23.1 C
Napoli
17 Maggio 2022

Chi siamo

Mattarella, Draghi e Carfagna per un nuovo Sud che abbia le stesse opportunità del Nord 

di Anna Adamo


“Il Sud non è destinato a restare indietro”. Lo ha detto il Presidente del Consiglio Mario Draghi nel corso del suo intervento a “Verso Sud”, l’iniziativa promossa dal Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale Mara Carfagna, in colla con la Fondazione Ambrosetti.
Secondo Draghi, il sud ha tutto il potenziale per convergere rapidamente verso il Nord, ma affinché ciò avvenga è necessario che vi sia la giusta collaborazione tra investimenti pubblici e privati. Serve rafforzare la capacità amministrativa a cominciare dalla giustizia.
Non è poi mancato un pensiero ai giovani, ai talenti troppo spesso lasciati indietro.
É unanime, l’intento dei nostri rappresentanti delle Istituzioni, occorre restituire al Sud lo splendore che merita, perché, come ha ribadito anche il Presidente della Camera Roberto Fico, può e deve essere volano di sviluppo sostenibile.
Quanto detto non lascia spazio ai dubbi, per il sud è iniziata una nuova era. É finalmente è arrivato il momento di essere protagonista.

Il Ministro


“Il nostro Sud – ha aggiunto fiera ed orgogliosa il  Ministro Carfagna – ha un potenziale ampio, ma servono massimo impegno e volontà politica per far sì che abbia un ruolo cruciale. Non c’è nulla di più bello per una donna nata e cresciuta al Sud della possibilità di poter lavorare concretamente per la propria terra”. 

Questa volta come non mai  i buoni propositi per porre finalmente fine al divario tra Nord e Sud sembrano esserci tutti, non resta che sperare li si mettano in atto quanto prima.

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli