24 C
Napoli
17 Maggio 2022

Chi siamo

“La prossima stagione ci sarò io”. Spalletti chiarisce il suo futuro e fa ironia sulla ’panda’

 “Sono l’allenatore del Napoli il prossimo anno e si parte da li. Dubbi non ne ho”: Luciano Spalletti ha assicurato di voler restare sulla panchina azzurra malgrado qualche dissapore con il presidente De Laurentiis e le contestazioni di una parte della tifoseria. “Parlare del terzo anno sul quale ha un’opzione la Societa’ e’ inutile”, ha premesso Spalletti in conferenza stampa all’antivigilia della sfida con il Genoa, “qui ci sono novita’ tutti i giorni, Tutte le mattine ci alziamo e c’e’ qualcosa d nuovo e bisogna vedere questo qualcosa di nuovo dove porta. Stiamo facendo il nostro lavoro in maniera corretta. Stiamo tentando di valutare anche oltre al podio di quest’anno e cominciare a pensare a creare un Napoli sempre piu’ forte nonostante tutto quello che c’e’ stato in questo periodo”. Sullo striscione lasciato da qualche tifoso (“la Panda te la restituiamo… bast’ ca te ne vaje!”), il tecnico toscano ha ironizzato: “La Panda bisogna vedere in che stato ce la ridanno. Senza Pino Daniele dentro non la riprendo”. Lo striscione, ha sottolineato Spalletti, “ha la stessa valenza di un foglio A4, con una scritta bella, al contrario, che ho trovato invece oggi sotto al tergicristallo della macchina nel parcheggio ed era benevolo nei miei confronti. Noi abbiamo fato il nostro striscione, come squadra, arrivando in Champions League”. “All’inizio ero uno dei pochi a credere in questo Napoli”, ha osservato l’allenatore di Certaldo, “adesso siamo in molti di piu’ a credere nelle nostre qualita’ e ad avere qualche rimorso per il fatto di non lottare sino alla fine per lo scudetto. Se guardiamo le griglie di partenza del campionato non eravamo per molti fra le prime 4. Oggi invece siamo in Champions”. 

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli