27.3 C
Napoli
7 Luglio 2022

Chi siamo

Verso Sud, Sorrento pronta per le sfide del Ministro Carfagna 

di Anna Adamo

“Verso Sud”. É questo il monito con il quale il Ministro per il Sud e la Coesione territoriale Mara Carfagna, preziosa la collaborazione con la Fondazione Ambrosetti, ha chiamato a raccolta il prossimo 14 e 15 maggio a Sorrento i Big del Governo per discutere della grande opportunità offerta dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza per il Mezzogiorno, che prevede per le regioni del sud 82 miliardi di euro, pari al 40% delle risorse del Fondo complementare.

Si tratta di risorse che, se utilizzate nel giusto modo, possono far si che il Mezzogiorno diventi il motore della crescita e dello sviluppo dell’intero paese.

L’appuntamento

Un’occasione, quella voluta dal Ministro, per presentare il Mezzogiorno agli investitori, alle imprese e ai paesi dell’altra sponda del Mediterraneo, in modo da poter parlare loro di tutte le opportunità che si presenteranno al sud nei prossimi cinque anni.

Ebbene si, le intenzioni della Carfagna in vista dell’ attesissimo appuntamento che vedrà una Sorrento blindata data la partecipazione di Mattarella, Draghi, nove ministri e illustri nomi del mondo della politica e dell’imprenditoria, sono più chiare che mai. Saranno, infatti, messi in evidenza i punti di forza di un’area che viene troppo spesso sottovalutata e ignorata, ma che in realtà può contare su numeri interessanti.

A mettere in risalto le aree di eccellenza sulle quali far convogliare gli investimenti sarà il “Libro Bianco” che verrà presentato nel corso dell’evento.

Grande è l’attenzione rivolta ai porti che rappresentano il 46% del traffico merce via mare italiano e pesano per il 33% del traffico crocieristico nazionale,  basti pensare che nuovi terminal per le grandi navi siano stati pianificati  proprio al Sud.

I dati non lasciano spazio ai dubbi, il Sud offre grandi opportunità che non possono non essere sfruttate e il Ministro Carfagna sotto questo punto di vista appare piuttosto impassibile ed esigente. 

Non è un caso, infatti, che l’ambizione di Verso Sud, come la stessa spiega, sia quella di dar vita ad un Sud in cui sia più facile vivere, lavorare, fare impresa e investire, con la consapevolezza del fatto che vi siano delle opportunità legate alla centralità geografica di quest’ultimo nel sistema delle nuove rotte energetiche, dei traffici commerciali e delle relazioni strategiche italiane ed europee.

L’auspicio

La svolta sembra essere vicina, non ci resta che attendere il prossimo 14 e 15 maggio per poter finalmente vedere un Sud diverso, che sia finalmente protagonista e non spettatore come lo è stato fino ad ora.

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli