32.1 C
Napoli
2 Luglio 2022

Chi siamo

Bullizzata da bambina per il colore dei capelli, è ora Miss Inghilterra 

di Anna Adamo


Si dice che le battaglie più difficili vengano affidate a chi è in grado di sopportarle.
A chi non importa quante volte cade, ma quante volte riesce a rialzarsi e a fare del coraggio la propria arma vincente,superando così l’ onda del pregiudizio che ci rende spesso vittime di chi ha paura del diverso, di chi fa fatica ad accettare chi non rispecchia i canoni imposti da questa società fondata su un grado di perfezione irraggiungibile, poiché inesistente.
Ebbene si, per quanto difficile sia, liberarsi del pregiudizio è possibile.

La Miss oggi


Ne costituisce l’esempio Jessica Gagen, Miss Inghilterra in carica che per anni è stata vittima del pregiudizio e dei bulli, a causa del suo colore di capelli. Quei capelli che quando era poco più che una bambina qualcuno ha addirittura tentato di bruciarle.
“C’è chi dice che i miei capelli siano color zenzero, altri dicono siano ramati. Io, invece, dico che sono rossa” spiega ormai fiera ed orgogliosa proprio di quei capelli che tutti consideravano un difetto, ma lei è riuscita a trasformare nel punto di forza che le ha consentito, a soli 26 anni, di diventare reginetta di bellezza e l’ ha inoltre spinta a provare, il prossimo anno, a conquistare la corona di Miss Mondo.
“Alcuni compagni di classe mi sputavano e mi mettevano cose tra i capelli”.
É un racconto forte, quello di Miss Inghilterra. Un racconto che segna e al tempo stesso insegna. É il racconto di chi la forza di reagire l’ha trovata proprio nel dolore.
“Avevo visto America’s Top Model e notato tante donne straordinarie, ma convenzionalmente belle, così ho pensato di sfruttare in maniera positiva il colore unico della mia chioma” racconta.
Un pensiero, quello di Jessica, che mai immaginava l’avrebbe portata ad iscriversi ad un’agenzia di modelle, iniziare una carriera nel mondo della moda e ottenere addirittura il secondo posto nella finale di Miss Inghilterra. Gessica non è una donna come le altre.
É una donna che ce l’ha fatta. Che il pregiudizio lo ha distrutto ancor prima che quest’ultimo distruggesse la sua persona e i suoi sogni.
Si, Jessica è questo e anche molto di più. É la donna che tutte noi possiamo diventare.
Del resto, la forza ed il coraggio risiedono proprio lì, nelle cose che ci fanno paura, in quelle che ci rendono fragili e ci struggono, perché ci permettono di capire cosa vogliamo o cosa non vogliamo, ma soprattutto ci insegnano come diventare ciò che abbiamo sempre desiderato essere trasformando la diversità da debolezza a punto di forza.

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli