26.7 C
Napoli
2 Luglio 2022

Chi siamo

Porta ogni giorno cibo alla madre sepolta nel cortile della loro casa di Bucha. La storia di Vlad Tanyuk

di Anna Adamo


Non avremmo mai voluto vederla così, l’Ucraina. Non avremmo mai voluto diventasse una terra intrisa di sangue. E lo speravamo, durante i primi giorni di guerra, che il tutto sarebbe finito nel giro di poco tempo, che il bene avrebbe di nuovo trionfato sul male e i bambini non avrebbero più sofferto.
Purtroppo, però, a due mesi dallo scoppio del conflitto, non possiamo non fare i conti con la dura realtà, con un dolore senza paragoni dato dal vedere bambini ai quali l’infanzia è stata negata, di cui Vlad Tanyuk,il bambino in foto, ne costituisce l’esempio.

La storia


La madre è morta. Lentamente è stata uccisa dalla fame ed è stata poi sepolta nel cortile della loro casa di Bucha, in Ucraina. Ebbene si, una croce improvvisata è tutto ciò che a Vlad resta della sua famiglia.
Ed è su quella croce che trascorre la maggior parte del tempo, che ogni giorno parta del cibo in scatola e qualche succo di frutta. La sua é una di quelle storie che lasciano senza parole. Una di quelle che la potenza del male la evidenziano tutta.
E non si può non vederlo il peso che, da solo, questo bambino porta con sé.
E non ci si può non chiedere per quale motivo debbano essere proprio i bambini a pagare il prezzo più caro di una guerra voluta da uomini per i quali la sete di potere vale più di ogni altra cosa al mondo. Perché, si, Vlad é solo un bambino.
Un bambino che indossa scarpe sporche di fango e il vestito della sofferenza, una sofferenza più grande di lui che nessuno potrà mai più colmare.
Una sofferenza che lo spinge a tornare sempre a casa e cercare cibo per quella madre che non potrà più abbracciare.
Una sofferenza simbolo del fatto che l’amore che lega un figlio ad una madre e viceversa sia più forte di qualunque altra cosa, al punto da restare vivo nonostante ci sia di mezzo la morte, insegnandoci così, che quest’ultima può separare due corpi ma non potrà mai separare due cuori.

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli