18.8 C
Napoli
24 Maggio 2022

Chi siamo

Ha la Sla ma deve rimanrere in cella. E’ follia di Stato!

Ha la Sla ma per i giudici deve rimanere in cella, nel carcere di Piazza Don Soria di Alessandria. Sconta una misura cautelare. Follia. E’la storia di Massimiliano Cinieri, 45 anni. In pochi mesi, la malattia compare la prima volta alla fine del 2020, ha perso molti colpi, cammina male, ha dolori, si affatica, le mani sono già quasi del tutto atrofizzate (non riesce a mettersi le scarpe e vestirsi da solo) non riesce a gestire la deglutizione della saliva, non può più assumere liquidi. E’ cosi la sclerosi laterale amiotrofica di tipo bulbare. E non è solo questo, Cinieri ha altre patologie importanti come il diabete e una cardiopatia. Diversi specialisti, contattai dalla famiglia, eppure non ci vorrebbe uno scienziato, dicono che e’ incompatibile con il carcere ma un perito, incaricato dal gip di Asti, la pensa diversamente: e’ malato ma può rimanere in carcere.

La decisione

Il tribunale di Asti ha, dunque, rigettato tutte le richieste che potevano consentire di scontare la pena ai domiciliari. La decisione del giudice Giorgio Morando.

Questa non e’ giustizia. Questi sono magistrati?

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli