8.6 C
Napoli
7 Dicembre 2021

Chi siamo

“Quagliarella – The Untold Truth”, la storia del calciatore vittima di stalking diventa un documentario

Il caso Quagliarella diventa un documentario. È stato presentato lunedì a Genova “Quagliarella – The Untold Truth”, il film-verità che ripercorre gli anni al Napoli dell’attaccante della Sampdoria. Un periodo nerissimo nel quale il calciatore si ritrovò vittima di stalking, calunnie e minacce di morte da parte di un agente di polizia. Quagliarella fu costretto a lasciare la città e la squadra che amava, contestato dai tifosi per “tradimento”. Quagliarella ha parlato a Sky Sport del documentario e della sua vita dopo la sentenza: “Da quando c’è stata la sentenza è cambiato tutto. Sono più libero di testa, posso vivere la quotidianità che mi era stata tolta per tanti anni, pensare solo ad allenarmi e fare gol. Da quel giorno sono rinato io ed è rinata la mia famiglia. Mi premeva che venisse fuori la verità: è stato brutto non poter vivere serenamente tra la mia gente e con la mia famiglia. La gente di Napoli giustamente non poteva capire, ma quando è uscita fuori la sentenza ho percepito dal popolo napoletano un affetto pazzesco. Da quel giorno è come se fossi ritornato a giocare con la maglia del Napoli. A distanza di anni c’è ancora chi mi abbraccia e chi mi chiede scusa. Io però ripeto: nessuno deve chiedermi scusa perché nessuno sapeva nulla. Lo sapevo solo io e la mia famiglia”. “Ero molto scettico all’idea di un documentario su di me, perché non ho avuto una carriera alla Totti o alla Del Piero. Però avevo questa particolarità della mia vita, e col passare del tempo mi sono fidato dell’autore e della sua troupe. Facevo fatica a parlare di quella storia e riaprire quella voragine, ma piano piano io e la mia famiglia ci siamo aperti”.

Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli